Cos’è FCP

Presidente FCPFCP è organizzata in Associazioni specifiche per ogni tipologia di mezzo e ad oggi aderiscono alle diverse sezioni di FCP 60 aziende italiane, le principali intermediarie tra il mercato e gli editori,  con significativi valori di fatturato e  numerosi addetti  caratterizzati da un’elevata professionalità.

FCP è la fonte principale di conoscenza del mercato pubblicitario italiano. Attraverso il suo Osservatorio, pubblica mensilmente i dati riguardanti la raccolta pubblicitaria nei settori stampa, radio e internet. Uno strumento utile a comprendere i trend del settore e al tempo stesso capire le dinamiche del mercato.

FCP è anche attiva nella verifica delle procedure legate alla raccolta pubblicitaria. Dal 2004, gestisce interamente online un sistema di giustificativi pubblicitari della stampa quotidiana che ha consentito una notevole semplificazione e ottimizzazione (anche dal punto di vista dei costi) delle procedure sia carico dei concessionari che degli inserzionisti.

FCP eroga infine diversi servizi informativi. Tramite il presente sito, www.fcponline.it, offre la possibilità di accedere ai dati relativi all’audience dei vari mezzi oltre che alle normative vigenti nel settore pubblicitario.

I VALORI DI FCP

FCP si pone come scopo quello di:

  • coordinare, tutelare e rappresentare i diritti e  gli interessi delle concessionarie nei confronti di terzi   privati e pubblici;
  • promuovere, direttamente o in collegamento con altri organismi, ogni iniziativa tendente ad elevare ed a  sviluppare l’impiego della pubblicità ed accrescerne il prestigio e la correttezza;
  • costituire organi di collegamento anche permanenti con le associazioni degli editori, degli utenti e professionisti pubblicitari, dei giornalisti e con gli organismi rappresentativi di categorie collegabili con l’attività pubblicitaria e le sue esigenze d’ informazione, di studio e di ricerca;
  • assumere tutte le iniziative ritenute necessarie o richieste dalle concessionarie per il miglioramento  dell’attività delle medesime: la ricerca e l’attuazione dei servizi, le regole ed i comportamenti comuni, la composizione di eventuali vertenze tra le Concessionarie stesse;
  • promuovere il coordinamento degli interessi sindacali degli Associati;
  • coordinare – nel più assoluto rispetto delle singole attività e delle loro autonomie – modi e mezzi di salvaguardia e di sviluppo delle attività delle associazioni previste dallo Statuto, e svolgere un’ opera di conciliazione in caso di contrasto di interessi tra le associate.